Home » NEWS » Nasce a Roma un'area giochi pensata anche per bambini con disabilità

Nasce a Roma un'area giochi pensata anche per bambini con disabilità

Un immagine dei lavori del parco giochi per  tutti realizzato Ancilia nei giardino del Parco della Resistenza, nel Rione Testaccio a Roma

Un immagine dei lavori del parco giochi per tutti realizzato da Ancilia nei giardino del Parco della Resistenza, nel Rione Testaccio a Roma

A Testaccio rinasce un parco e lo fa includendo tutti

Nasce a Roma un’area giochi pensata anche per bambini con disabilità. Succede nel rione Testaccio, nel I Municipio di Roma dove è presente la Consulta in favore delle persone con disabilità, per iniziativa di una associazione culturale formata da genitori, l’Associazione Ancilia. Nasce nel Parco della Resistenza dell’8 settembre 1943 una intitolazione nobilissima per la storia italiana e romana, ma lasciato per troppo tempo nell’incuria più totale finché alcuni abitanti hanno deciso di metterci la faccia, il loro tempo energie e mezzi per provare a farlo rinascere coniugando anche solidarietà e attenzione verso i bambini con disabilità.

Inaugurazione del primo parco giochi per bambini con disabilità a Roma

Inaugurazione del primo parco giochi per bambini con disabilità a Roma

Si legge dai loro materiali:

questo progetto nasce per ridare l’area giochi alle famiglie e ai bambini. Ristrutturare l’area giochi già esistente: priva di barriere architettoniche, per bambini che possono correre, bambini che usano la carrozzina, bambini ipovedenti, bambini con disabilità motoria lieve e bambini piccoli, quelli tra gli 0 ed i 3 anni, che hanno bisogno di una accoglienza speciale, con un’area a loro dedicata, un ambiente divertente e sicuro per garantire la tranquillità ai genitori. Sicura e pensata per tutti, proprio tenendo conto che proprio nel I Municipio, è nata la. Vorremmo realizzare quindi: una zona protetta, delimitata, divertente e stimolante.
Tutti i bambini hanno diritto al gioco, che permette loro di crescere in maniera sana, di imparare a relazionarsi con altri bambini, migliorare le proprie abilità, a misurarsi a rispettare e prendere coscienza di regole e comportamenti.  Il gioco ha un ruolo essenziale nel processo di crescita e maturazione: le prime conquiste culturali e psicologiche infantili avvengono durante questo momento. Il gioco è il linguaggio con cui il bambino esprime se stesso ed è un mezzo che permette di creare rapporti affettivi con altre persone. È lo strumento attraverso il quale il bambino conosce il mondo, impara a stare con gli altri e a gestire le proprie emozioni; l’attività ludica aiuta a superare ed ignorare differenze sociali, fisiche o di razza

Un’area per giocare tutti insieme

L’Associazione quindi presenta un progetto per creare un’area giochi dove tutti i bambini possano giocare insieme. Priva di barriere architettoniche, sicuri e pensati per tutti, per bambini che possono correre, bambini che usano la carrozzina, bambini ipovedenti, bambini con disabilità motoria lieve, bambini che amano saltare come grilli e bambini piccoli, quelli tra gli 0 ed i 3 anni, che hanno bisogno di una accoglienza speciale. L’inaugurazione dell’area attrezzata sarà sabato 31 ottobre 2015 dalle ore 10.00 alle ore 13.00