Home » APPROFONDIMENTI » Apre a Roma lo sportello contro l’obesità infantile

Apre a Roma lo sportello contro l’obesità infantile

Obesità infantile, nasce uno sportello a Roma

Obesità infantile, nasce uno sportello a Roma

Farmacap apre lo sportello gratuito per bambini contro l’obesità infantile

Apre a Roma lo sportello contro l’obesità infantile. Lo sportello è un primo progetto che nel tempo si arricchirà di altri servizi per le famiglie, ma anche per gli anziani e per i  soggetti fragili che hanno bisogno di punti di riferimenti accessibili e vicini a casa. Per ora a Roma lo sportello è attivo presso la Farmacia Forte Tiburtino, via Diego Angeli 59, ogni lunedì e giovedì dalle ore 15 alle 20. A realizzarlo è Farmacap, le Farmacie comunali di Roma, che mettono a disposizione delle famiglie la consulenza gratuita per l’educazione alimentare, a una vita sana e al benessere. Per usufruire dello sportello è semplicissimo, basta prenotarsi telefonando ai numeri 06-43254243 e 06-570881.

Bambini e obesità

Purtroppo i dati confermano, da anni, la tendenza dei bambini italiani a soffrire di sovrappeso e obesità. Quasi uno su tre ormai ne soffre, a causa di stili di vita sedentari e a un’alimentazione non equilibrata, troppo ricca di grassi, salumi, dolci. Così per dare alle famiglie quel supporto necessario per una crescita in salute dei figli, Farmacap ha deciso di puntare sullo stile alimentare, mettendosi a disposizione dei genitori. Gratuitamente fornisce consulenza per prevenire sovrappeso e obesità tra i più piccoli. Lo sportello intende essere un primo importante passo verso la realizzazione della farmacia dei servizi. Lo sportello amico dei bambini è un primo progetto che nel tempo si arricchirà di altri servizi a favore delle famiglie, ma anche degli anziani e di tutti quei soggetti fragili che hanno bisogno di punti di riferimenti accessibili e vicini a casa. L’Italia resta ancora ai primi posti in Europa per obesità, con il 20,9% di bimbi in sovrappeso e il 9,8% obeso. Sono i risultati, presentati un anno fa, del Sistema di sorveglianza nazionale Okkio alla Salute, promosso dal ministero della Salute/Centro per il Controllo e la prevenzione delle Malattie(Ccm). I dati 2014 indicano che dal 2008 a oggi sono diminuiti i bambini di 8-9 anni in sovrappeso oppure obesi. Restano però elevati i livelli di eccesso ponderale, che pongono l’Italia ai primi posti in Europa per sovrappeso e obesità infantile. In particolare, i dati del 2014 confermano che il fenomeno è più marcato nelle Regioni del sud e del centro. Il 41% dei genitori dichiara che i propri figli assumono abitualmente bevande zuccherate e/o gassate. Inoltre il 16% dei bambini non ha svolto attività fisica il giorno precedente l’indagine; il 18% pratica sport per non più di un’ora a settimana; il 42% ha nella propria camera la tv; il 35% guarda la tv e/o gioca con i videogiochi più di 2 ore al giorno; 1 bambino su 4 si reca a scuola a piedi o in bicicletta.