Home » APPROFONDIMENTI » L’illuminazione LED impedisce di vedere le stelle…

L’illuminazione LED impedisce di vedere le stelle…

Illuminazione a Led...e le stelle?

Illuminazione a Led…e le stelle?

Illuminazione a Led…e le stelle?

Sembra che la terra sia troppo illuminata e non vediamo più le stelle. E anche la nostra salute è in pericolo. Oltre l’80% del mondo vive sotto una cappa di inquinamento luminoso. Il 60% degli europei e l’80% degli americani non vedono più da tempo la via lattea perché le notti sono troppo illuminate, con gravi ricadute per l’ecosistema e anche per l’uomo. Il passaggio all’ illuminazione LED potrebbe inoltre aumentare di 2-3 volte l’attuale grado di inquinamento luminoso. Un terzo dell’umanità non vede più la Via Lattea, una deprivazione culturale (ma anche dell’immaginazione) che interessa l’80% degli abitanti dei paesi occidentali. La responsabilità è dell’inquinamento luminoso cioè dell’alterazione dei livelli naturali di luce notturna causata da fonti antropogeniche di luce. E per chi abbia voglia di capire quanto grave e pervasiva sia questa forma di inquinamento, basta consultare la nuova edizione dell’Atlante dell’inquinamento luminoso, pubblicato su Science Advances e messo a punto da scienziati italiani.

Inquinamento luminoso

Le luci notturne creano grossi danni all’intero ecosistema e confondono gli insetti, gli uccelli, le tartarughe marine, con conseguenze spesso fatali. Numerose ricerche suggeriscono che le luci artificiali notturne possono influenzare in maniera negativa anche la salute dell’uomo, aumentando il rischio di obesità, depressione, turbe del sonno, diabete, tumori. Le luci notturne in particolare possono alterare il nostro ritmo circadiano e alterare la produzione di melatonina e quindi a cascata tutte le attività nelle quali è implicata (indurre il sonno, stimolare il funzionamento del sistema immunitario, aiutare il funzionamento di tiroide, pancreas, gonadi e surreni). Tra i Paesi del G20 maggiormente inquinati dalla luce artificiale ci sono l’Italia e la Corea del Sud, mentre i meno inquinati sono Canada e Australia. Tutta l’Europa è sotto la cappa dell’inquinamento luminoso con l’eccezione di piccole aree in Scozia, Svezia, Norvegia Austria e Spagna. Chi vive in India o in Germania ha le maggiori possibilità di vedere la via lattea da casa; possibilità preclusa a quasi tutti gli abitanti della Corea del Sud e dell’Arabia Saudita. Per quanto riguarda gli Stati Uniti, alcuni dei parchi nazionali, come Yellowstone e il sud-ovest deserto  sono ormai l’ultimo rifugio del buio.

Salva