Home » EVIDENZA » La lista dei farmaci essenziali

La lista dei farmaci essenziali

Farmaci essenziali

Farmaci essenziali

La lista dei farmaci

La lista dei farmaci essenziali è stata redatta dalla rivista Lancet: sono 201 quelli indispensabili e dovrebbero essere garantiti a tutti. Anche perché il costo non è più un problema solo dei Paesi poveri. La nostra testata si è spesso occupata di farmaci e del loro accesso come diritto per tutti.  Con una politica accurata di contenimento dei costi potrebbero essere offerti a tutti per una spesa annua complessiva di 77-152 miliardi di dollari l’anno. La Commissione istituita da Lancet ha fatto il punto: dai problemi manifatturieri e distributivi, ai mancati investimenti in R&D da parte delle aziende in alcune aree di unmet need, ai costi mirabolanti dei farmaci innovativi, proibitivi non solo per i Paesi a basso e medio reddito, ma sempre più spesso anche per le nazioni ricche.

 Il rapporto della rivista Lancet

La raccomandazione centrale del rapporto è di fare dei farmaci essenziali un pilastro centrale dell’agenda della salute globale e di tradurre le politiche ad essi inerenti in un concreto e sostenibile guadagno di salute per le popolazioni di tutto il mondo. Cinque le aree principali affrontate dalla Commissione:
· Assicurare la copertura economica di un ‘pacchetto’ di farmaci essenziali
· Rendere disponibili i farmaci a prezzi accessibili
· Assicurare la qualità e la safety dei farmaci
· Promuovere farmaci di qualità
· Sviluppare nuove terapie soprattutto nelle aree di unmet need
Attualmente molte nazioni a basso reddito spendono meno dei 13 dollari pro capite minimi calcolati per l’acquisto di farmaci essenziali. Questo significa che sono ancora troppe le persone al mondo che non hanno accesso neppure ad un pacchetto limitato di farmaci essenziali. Le raccomandazioni della commissione sono dunque indirizzate a Governi e servizi sanitari nazionali affinché stanzino finanziamenti adeguati per assicurare l’accesso a questi farmaci, riducendo al contempo la spesa out-of-pocket per i farmaci essenziali. Laddove questo non fosse possibile, viene raccomandato che la comunità internazionale si adoperi per colmare questo gap.
“L’affordability dei farmaci – ricorda Andrew Grey, condirettore della Commissione e Divisione di Farmacologia, Università di KwaZulu-Natal, Durban (Sud Africa) – è un argomento spinoso che interessa tutti i Paesi del mondo, non solo quelli a basso e medio reddito” come riporta Quotidiano Sanità. La Commissione raccomanda dunque che Governi e servizi sanitari effettuino un monitoraggio continuo dell’accessibilità ai farmaci essenziali, sia sul fronte dei prezzi, che della disponibilità, nei settori pubblico e privato. E’ necessario che i Governi implementino delle politiche in grado di raggiungere dei prezzi accessibili per i farmaci essenziali.